Unione, sei grande! Al "Rocco" superata la corazzata FeralpiSalò 2-1!
Unione, sei grande! Al

U.S. TRIESTINA CALCIO – FERALPISALO’ 2-1  (P.t. 1-0)

MARCATORI: Petrella 41’, Ferretti 62’, 80’ Petrella

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-2-3-1): Boccanera; Libutti, El Hasni, Codromaz, Pizzul (74’ Grillo); Meduri (74’ Bariti), Porcari; Petrella (81' Acquadro), Bracaletti (89’ Celestri), Mensah; Arma.  A disp: Perisan,  Pozzebon, Oliveri, Murano.  All. Sannino

FERALPISALO’ (4-3-1-2): Caglioni; Vitofrancesco, Ranellucci, Emerson, Martin; Parodi (79’ Magnino), Staiti, Dettori (58’ Capodaglio), Voltan (58’ Ferretti); Marchi, Guerra (72’ Boldini).  A disp: Rausa, Livieri, Alcibiade, Turano, Marchetti, Tantardini, Gamarra, Luche.  All. Serena

ARBITRO: Zingarelli (Siena)  ASSISTENTI: Colinucci (Cesena), Bovini (Ragusa)

NOTE: Spettatori 2731. Recupero o' e 4'. Ammoniti: El Hasni (Ts) e Vitofrancesco (Sa) per gioco falloso, Emerson (Sa) per proteste

 

La penultima di andata coincide con l’ultimo impegno casalingo del 2017 per i rossoalabardati, chiamati a mettere in difficoltà una delle principali accreditate al salto di categoria, la FeralpiSalò. Unione con diverse assenze e disegnata tatticamente con un 4-2-3-1 nel quale Petrella viene preferito a Bariti e parte largo a sinistra, con Mensah dalla parte opposta e Bracaletti a gravitare tra le linee alle spalle di Arma. Ospiti con la sola assenza di Jawo ed imbarazzo della scelta per Serena, che punta sul maggior tasso di esperienza del campionato affiancando a bomber Guerra il classe ’89 Mattia Marchi.

Avvio di buona personalità della Triestina, che colleziona quattro corner in 10’ senza tuttavia impegnare severamente Caglioni. Gli ospiti si fanno vedere con un paio di pregevoli giocate di Voltan senza però concludere a rete, prime battute equilibrate e senza sussulti.

Il primo spunto significativo lo regala Dettori con una velenosa punizione dalla corsia sinistra, Porcari ben appostato anticipa l’intervento di Boccanera mettendo di testa in corner, poi senza esito. La risposta alabardata arriva al 20’ e porta la firma di Arma, che spedisce non di molto a lato di testa un cross morbido di Petrella dalla trequarti destra. Poco dopo metà frazione il Salò va ad un passo dal vantaggio con un destro secco dal limite di Vitofrancesco che incoccia il palo alla sinistra di Boccanera. La risposta giuliana si materializza al 26’ con un bel contropiede orchestrato da Mensah, volata sulla sinistra e cross morbido sul quale Arma fa da torre, Petrella calcia in precario equilibrio al volo fuori misura. Un minuto dopo è un’altra sponda di Arma ad innescare Bracaletti, sinistro a lato di poco da posizione defilata. E’ ancora un inserimento di Vitofrancesco al 35’ a creare scompiglio in area giuliana, su intelligente servizio di Voltan il suo destro sporco termina a lato di poco. L’Unione risponde però subito presente con un mancino potente di Petrella, contenuto in due tempi da Caglioni con qualche affanno. Al 41’ l’episodio che rompe l’equilibrio, Arma attira su di sè due avversari, la sfera dalle retrovie passa e Bracaletti col destro appena dentro l’area costringe alla super parata Caglioni, la respinta è trasformata in gol da Mirco Petrella puntualissimo all’appuntamento. La Triestina si fa poi vedere ancora prima dell’intervallo, quando Libutti tutto solo sul secondo palo arriva in lievissimo ritardo su una punizione dalla trequarti di Bracaletti. Si va al riposo con l’Unione avanti di misura, dopo una prima frazione nella quale gli ospiti mostrano le loro qualità trovandosi però di fronte una Triestina pronta a ribattere colpo su colpo.

Si riparte con gli stessi ventidue e con Voltan che cerca subito la conclusione col destro dopo 60”, sfera però ben distante dai pali di Boccanera. Dopo un corner alabardato senza esito, è Dettori dai venti metri ad andare non lontano dal palo alla destra di Boccanera. Il Salò prova ad alzare il baricentro ma a sfiorare la rete è l’Unione, grazie a un siluro di Porcari dai venti metri che sibila a un palmo dall’incrocio al 10’. Al 13’ doppio cambio ospite, Ferretti e Capodaglio sostituiscono Voltan e Dettori. Ed è proprio Ferretti a lasciare il segno con una grande giocata al 17’ che vale il pareggio, controllando al bacio una palla lunga dalle retrovie e superando Boccanera col mancino. La Triestina non subisce il colpo e sfiora anzi l’immediato nuovo vantaggio, Bracaletti e Petrella mettono Arma in condizione di calciare col piatto dal dischetto, rigore in movimento che termina a lato di un soffio. Al 25’ è poi Petrella a spedire fuori di pochissimo un potente diagonale mancino appena dentro l’area. Poco prima della mezz’ora Serena toglie Guerra ed inserisce Boldini, Sannino da un segnale ai suoi facendo uscire Pizzul e Meduri ed inserendo Grillo e Bariti.

A 11’ dal termine altro cambio ospite, con l’uscita di Parodi e l’ingresso di Magnino. Passa un minuto e l’Unione trova il vantaggio a certificare un secondo tempo di grandissimo carattere, è Petrella a far esplodere il “Rocco” con uno splendido tuffo di testa su cross dalla corsia mancina di Mensah. Poco dopo Acquadro prende il posto proprio di Petrella, salutato da una strameritata standing ovation. Nel finale esce un esausto Bracaletti ed entra Celestri, 4’ di recupero provocano un solo brivido con un tiro innocuo dalla destra spedito fortuitamente in corner da El Hasni, la sostanza non cambia e la Triestina fa lo sgambetto ad una delle corazzate del campionato, conquistando tre punti pesantissimi al termine di una partita giocata col carattere di una grandissima squadra, al cospetto di una delle principali forze del torneo.

 

9 dicembre 2017